febbraio 2, 2017 Matteo Sanna 0Comment

Negli ultimi anni la vitivinicoltura in Sardegna ha fatto registrare un grande sviluppo a livello qualitativo, con la conseguenza che i vini sardi non solo sono sempre più ricercati, ma sono anche in grado di ottenere premi ed importanti riconoscimenti a livello nazionale ed internazionale.

Ma nello specifico, quali sono i migliori vini rossi e bianchi in Sardegna? Ebbene, stando all’edizione 2016 Tre Bicchieri del Gambero Rosso, tra i migliori vini rossi e bianchi in Sardegna spiccano il Barrua, il Cannonau, il Capichera, il Carignano del Sulcis, il Turriga ed il Vermentino di Gallura.

Il Barrua, un rosso che non può mancare in cantina

Il Barrua un vino rosso IGT, ad Indicazione Geografica Tipica, che nasce dalle uve dei vigneti a cordone speronato che vengono coltivati nel basso Sulcis. Il Barrua un vino elegante, dai profumi complessi e dal colore rosso rubino vivo ed intenso.

Il Cannonau il vino rosso sardo pi conosciuto?

Il Cannonau è il vino prodotto dal vitigno a bacca nera pi diffuso in Sardegna, e può essere rosso oppure rosato. In particolare, il Cannonau di Sardegna rosso un vino DOC la cui produzione è consentita nelle province di Oristano, Cagliari, Sassari e Nuoro. Tramite la fermentazione in bianco si produce invece il Cannonau di Sardegna rosato dal colore rosa brillante.

Il Capichera il miglior vino bianco autoctono

Il Capichera è un vino bianco IGT, ad Indicazione Geografica Tipica, e precisamente Isola dei Nuraghi I.G.T. Il Capichera viene prodotto da uve Vermentino in purezza nei vigneti della Gallura.

La prima annata del Capichera risale al 1980 per quello che è un vino bianco dal colore giallo paglierino con riflessi dorati. Al gusto, il Capichera spicca per essere un vino secco ma nello stesso tempo vivo, pieno ed avvolgente.

Il vino rosso doc: Carignano del Sulcis

Il Carignano del Sulcis è un vino rosso DOC la cui produzione consentita solo ed esclusivamente sul territorio della provincia di Cagliari. Con il suo sapore asciutto ed armonico, il vino Carignano del Sulcis presenta un colore rosso rubino, più o meno intenso, ed un odore vinoso che è gradevolmente intenso.

Il Turriga, solo per intenditori

Il Turriga un vino ad Indicazione Geografica Tipica Isola dei Nuraghi che ha un colore rosso intenso. Invecchiato 18-24 mesi in barriques nuove di rovere francese, il Turriga all’olfatto spicca per la presenza di un insieme di sensazioni ricche e complesse, mentre al gusto si presenta equilibrato, dotato di una grande struttura e nello stesso tempo fine e persistente.

Ultimo ma non per questo meno miportante: Il Vermentino di Gallura

Il Vermentino di Gallura un vino DOCG la cui produzione consentita solo ed esclusivamente nella provincia di Sassari. Il disciplinare di produzione prevede che il prodotto venga realizzato con il vitigno Vermentino dal 95% al 100% a fronte di un massimo del 5% di uve di vitigni a bacca bianca, comunque non aromatici, ed in ogni caso idonei alla coltivazione nella Regione Sardegna.

Dall’odore intenso e gradevole, il Vermentino di Gallura presenta un intenso colore giallo paglierino con leggeri riflessi verdognoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *